Kate Winslet e gli oscar, nomination #2: Titanic

mp3 indir

Focus on: Academy Awards (Oscar)

1998 Nomination miglior attrice protagonista “TITANIC”

Clicca qui per vedere l’interpretazione di Kate Winslet in Titanic in frame.

TRAMA DEL FILM: Il transatlantico Titanic salpa da Southampton in Inghilterra il 10 Aprile 1912, con oltre 2500 passeggeri a bordo divisi in tre classi a seconda delle differenze sociali. La diciassettenne d’alta borghesia Rose Dewitt Bukater, promessa sposa a Caledon Hockley, durante il viaggio sulla nave incontra il suo più grande amore, l’artista squattrinato Jack Dawson. I due progettano di fuggire insieme verso una vita più libera e felice, ma nella notte tra il 14 e il 15 aprile il titanic entra in collisione con un iceberg, gettando un’ombra funesta sul futuro dei due innamorati.

Date delle riprese: 16 Settembre 1996 – 23 Marzo 1997

KATE WINSLET E’ ROSE DEWITT BUKATER

Il 19 marzo del 1996 la 21enne Kate Winslet è sul set del dramma Amleto, diretta da Kenneth Branagh, e deve girare le scene dove la sua Ofelia impazzisce. Quel giorno non dimostrerà solo il suo talento nel dipingere un personaggio complesso come quello scespiriano, ma apprenderà anche una bellissima notizia: ha finalmente ottenuto la parte di Rose Dewitt Bukater nel kolossal Titanic, che James Cameron si appresta a girare in Messico. Kate ha avuto un folgorante debutto in Creature del cielo, si è aggiudicata giovanissima una nomination agli Oscar per Ragione e Sentimento, e ha ricevuto ottime critiche per l’interpretazione di Sue in Jude di Michael Winterbottom. E’ giovane e talentuosa, e perfettamente a suo agio nei film in costume, con quel viso rotondo così ottocentesco: Titanic sarà il suo quinto film in costume di seguito, e viene soprannominata “Corset Kate”. Titanic la impegna per 7 lunghi mesi. La parte richiede un forte impegno fisico, perché i due innamorati protagonisti del film nella seconda parte dovranno correre, fuggire e scappare per gran parte della nave durante l’affondamento. Lo sforzo però non è solo fisico: Kate deve dipingere con impeto il ritratto di un ragazza del 900 stretta in vesti costrittive, ingabbiata dalla madre in un futuro matrimonio per soldi, che si abbandona al sentimento più irrazionale dopo aver conosciuto Jack, un pittore della terza classe. Rose è il personaggio sul quale Cameron punta per conquistare gli spettatori del film: viziata, sofferente e soffocata, si trasformerà finalmente in una donna, passionale, impetuosa e coraggiosa come non mai, pronta a tutto in nome dell’amore vero. Rose è l’eroina emotiva del film e la Winslet la dipinge in maniera perfetta: autentica, reale, spesso capace di emozionare e di far capire la complessità della sua anima attraverso un’espressione degli occhi. In un kolossal che rischia di diventare un marchingegno spettacolare concentrato sulla nave e il suo affondamento, Kate Winslet con il suo talento porta al centro del film le emozioni dei personaggi.

Il film le porta la sua seconda candidatura agli Oscar, ai Golden Globe.e ai Sag.

UNA CURIOSITA’ SU TUTTE: Tra le scene improvvisate da Kate e Leonardo Di Caprio figura quella degli sputi dalla nave. Sono un’idea della Winslet: la battuta “E’ qui che ci siamo conosciuti per la prima volta” e lo sputo in faccia a Caledon (piuttosto che gettargli la spilla dei capelli com’era scritto nella sceneggiatura). La frase “sdraiati sul letto, ehm, sul divano” è il frutto di un vero lapsus di Di Caprio.

LA SCENA CHIAVE: La morte di Jack

Kate Winslet e gli oscar, nomination #2: Titanic
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *