The Dressmaker

The Dressmaker, il diavolo è tornato

the dressmaker poster italiano

The Dressmaker
Australia, 2015

Regia: Jocelyn Moorhouse
Sceneggiatura: Jocelyn Moorhouse, dal libro di Rosalie Ham
Durata: 118 min
Genere: Commedia drammatica
Data di uscita: 28 Aprile 2016
FacebookEagle Pictures

 

CAST

Kate Winslet: Myrtle “Tilly” Dunnage
Judy Davis: Molly Dunnage
Liam Hemsworth: Teddy McSwiney
Hugo Weaving: Horatio Farrat
Sarah Snook: Gertrude “Trudy” Pratt
Sacha Horler: Una Pleasance
Caroline Goodall:Elsbeth Beaumont
James Mackay: William Beaumont
Rebecca Gibney: Muriel Pratt
Shane Bourne: Evan Pettyman
Alison Whyte: Marigold Pettyman
Barry Otto: Percival Almanac
Julia Blake: Irma Almanac
Kerry Fox: Beulah Harridiene

 

TRAMA

Dopo aver trascorso molti anni in Europa, Tilly Dunnage ritorna a Dungatar, sua città natale nella rurale Australia, per accudire la madre sola e malata. Fu proprio la madre a mandare in Europa Tilly, quando aveva dieci anni, a causa di false accuse di omicidio. Tilly ha studiato da stilista a Parigi e mette a disposizione delle donne del posto la sua esperienza di sarta esperta, aiutandole a migliorarsi e a farsi valere. Proprio grazie alle sue creazioni di moda, Tilly avrà modo di vendicarsi dei torti subiti in passato.

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

 

CURIOSITA

Il film doveva essere girato a inizio 2014 ma è stato rimandato alla fine dell’anno perché Kate Winslet era incinta.

In questo film Kate Winslet parla con accento australiano. Lo aveva già fatto in Holy Smoke.

Kate Winslet e Judy Davis non riuscivano a non ridere, per la situazione comica, mentre giravano la scena dove Liam Hemsworth si toglie i vestiti, quindi hanno “dovuto” farlo spogliare un sacco di volte!

Kate Winslet ha imparato a cucire per il ruolo. La macchina da cucire che usa nel film effettivamente è sua, che ha portato in Australia. Dopo di ché ha assistito Margot Wilson nella creazione dei costumi per la parte di Tilly. Wilson è stata assunta esclusivamente per creare gli outfit di Tilly.

La macchina da cucire di Tilly è una Singer 201K2. Erano incredibilmente pesanti e molto costose, all’epoca il prezzo equivaleva a 6 mesi di salario di una lavoratrice. Sono ancora considerate tra le migliori macchine da cucire dai sarti professionisti.
La produzione è stata ritardata per la gravidanza di Kate Winslet.

Il vestito rosso indossato da Kate Winslet è composto da un tessuto di seta trovato dalla regista a Milano 25 anni prima.

Gli emù selvatici hanno interrotto molte volte le riprese.

Lo sviluppo del film è durato 13 anni prima di iniziare le riprese.

Kate Winslet e Liam Hemsworth interpretano due compagni di classe nel film, ma nella realtà lei è più grande di 14 anni.

E’ stato il film con il maggior numero di nomination agli Australian Academy of Cinema and Television Arts (AACTA) nel 2015, con 12 nominations, contro le 11 nominations di Mad Max: Fury Road.

Il costume preferito da Sarah Snook è quello da sposa che indossa nel film.

La regista Jocelyn Moorhouse ha descritto il film come “Gli spietati con una macchina da cucire”

Elizabeth Debicki è stata sostituita da Sacha Horler.
Il ruolo di Sarah Snook era stato dato a Isla Fisher, che ha dovuto abbandonare il set perché incinta.

Il primo dei due film dove Kate Winslet e Sarah Snook hanno lavorato insieme: il secondo è Steve Jobs. The Dressmaker è stato girato nel 2014 ed è stato presentato a Toronto nel 2015, mentre Steve Jobs è stato girato e distribuito nel 2015 (USA). In italia sono usciti entrambi nel 2016, seguiti da Codice 999 (girato anch’esso nel 2014).

Il primo film diretto da Jocelyn Moorhouse dopo Segreti, del 1997.

Rosalie Ham ha venduto i diritti del romanzo per il cinema a metà degli anni 2000. Ha detto in un’intervista, “A poche settimane dall’uscita del libro, avevo già quattordici offerte sul tavolo. Ho scelto un produttore appassionato del libro e determinato a farlo realizzare, ed ho anche scritto la sceneggiatura per il film, ma in qualche modo il progetto non è mai decollato.
I diritti sono stati poi opzionati dal produttore Sue Maslin, che ha portato nel progetto Jocelyn Moorhouse, per dirigere e scrivere la sceneggiatura per il film. Maslin ha detto: “Jocelyn abitava a a Los Angeles e sono andata due volte a parlare con lei, per farla tornare in Australia a fare il film. Quello che ha fatto con questo film è simile al suo film Instantanee, dove non sai mai se ridere o piangere. Moorhouse ha accettato di fare il film, dicendo “Sono anni che aspetto di fare un film così. Tratta i miei soggetti preferiti: vendetta, amore e creatività.”
Kate Winslet e Judy Davis hanno accettato di entrare a far parte del cast nell’agosto 2013. Maslin aveva in mente loro fin dall’inizio ma non sapeva se avrebbero accettato: “Kate ricevere centinaia di copioni l’anno e ne sceglie solo due o tre. Ma si è innamorata di Tilly. Per quanto riguarda Judy, ho provato per 20 anni a lavorare con lei. Le offro spesso ruoli e così fa mio marito. Quando ho letto la parte ho pensato, se solo Judy lo facesse. Avevo paura a mandarle la sceneggiatura ma poi invece ha risposto molto velocemente.

“Kate è perfetta per Tilly, è bella, intelligente e profondamente misteriosa sullo schermo” ha detto la regista.

Riprese: 17 Ottobre 2014 – 12 Dicembre 2014

 

DICHIARAZIONI DI KATE WINSLET SU THE DRESSMAKER

“Tilly mi ha colpito perché è una donna molto diversa dai personaggi che mi sottoponevano da un po’. Ammiro molto la sua forza e determinazione, ha dovuto affrontare molte difficoltà nella sua vita per sopravvivere. E’ stato un insieme di cose a convincermi.E’ una storia rischiosa, un po dark, un po’ comica, strana… E’ stato un vero piacere. ” Kate Winslet

“Sul set c’erano tutti questi splendidi vestiti colorati. Gli anni ’50 sono magici, è un’epoca fantastica. C’è qualcosa di straordinario in questi colori e tessuti meravigliosi, che continuano ad arrivare nelle casse da the. Gli abitanti del posto, che prima erano tutti scialbi, iniziano a sembrare star sul red carpet. E dal punto visivo ha un effetto molto potente sul racconto della storia. Tilly si veste inspirandosi ad un’idea di sensualità e semplicità tutta europea. E’ stato fantastico poter collaborare così con Margot e riuscire a dipingere una Tilly completamente diversa dai suoi compaesani. L’ameranno o la odieranno ma ormai non le importa, lei è lì per dare un segnale inequivocabile. Margot voleva fortemente che fosse elegante, raffinata e sbalorditiva, ma non in modo dozzinale o volgare.” Kate Winslet

“E’ stata una gioia recitare con Judy Davis, che ammiro da sempre.” Kate Winslet

 

DICHIARAZIONI SU THE DRESSMAKER

“Kate Winslet era in cima alla lista per la parte.”  Jocelyn Moorhouse, regista

“E’ un copione che offre all’attore di poter spaziare così tanto, dalla pura commedia al dramma più toccante, sono ruoli che capitano raramente. ” Sue Maslin, produttrice

“Appena la macchina da presa ha inquadrato Kate Winslet alla prima ripresa, sono rimasto incantato dal realismo e la sincerità con cui recita. E’ straordinaria.”  Liam Hemsworth, Teddy

“Kate Winslet è bellissima, è davvero un piacere guardarla” Judy Davis, Molly

“Volevamo fare in modo che i vestiti spiccassero. Che facessero da contrasto a questa cittadina polverosa, con le sue case sbiadite. Eravamo d’accordo sulle tonalità gioiello. Rosso scuro, giallo senape, splendidi verdi smeraldo. Gli anni ’50 hanno cambiato per sempre l’idea di moda. Tutti dovevano essere molto austeri durante la guerra. Poi arrivò Christian Dior e cambiò tutto. La stessa Tilly indossa vestiti di altissima sartoria, hanno dettagli che neanche la macchina da presa riesce a cogliere. Sono splendidi. Il vestito rosso che Tilly indossa alla partita doveva essere sbalorditivo. E’ stato entusiasmante poter creare delle autentiche opere d’arte. Non solo vestiti. ” Jocelyn Moorhouse, regista

“Il copione e la storia sono fantastici, perché lo sviluppo dei personaggi avviene attraverso i vestiti. Abbiamo affittato gli abiti da case di moda, collezioni private, molti tessuti li abbiamo trovati in Europa, e tantissimi cappelli nei negozi vintage. Credo che la moda dovrebbe essere entusiasmante e divertente, e accessibile. ” Marion Boyce, costumista

“Per creare i vestiti ho disegnato dei ritratti di Kate Winslet, con i diversi costumi e le diverse silhouette. Poi ho mostrato gli schizzi a Kate.” Margot Wilson, costumista di Kate Winslet

“Per una costumista è il paradiso, perché la storia si racconta attraverso queste splendide creazioni. Ci sono più di 320 costumi che Marion si è dovuta inventare e che poi ha realizzato in modo straordinario.” Sue Maslin, produttrice

Il film racconta delle bugie che trapelano dalla superficie e i vestiti dicono molto di una persona. Hugo Weaving, Farrat

“Non dovrebbero indossare vestiti d’alta moda e invece lo fanno, nel deserto australiano, è stupendo. Sarah Snook, Gertrude

 

TRAILER E INTERVISTE 

Trailer

Trailer italiano

Featurette “La Storia”, sottotitoli in italiano

Featurette “I Costumi, sottotitoli in italiano”

Featurette “Kate Winslet”, sottotitoli in italiano


Clicca qui per le news su The Dressmaker

Condividi