News Kate Winslet agosto 2006

mp3 indir

29/08 IN PARTENZA, CELEBRANDO 5 ANNI
Sono in partenza per il Festival di Venezia, quindi SKW non potrà essere aggiornato fino all’11/12 settembre. Per qualsiasi news, informazione e quanto altro, non esitate a scrivere sul forum katewinslet.forumfree.net. E’ il posto ideale anche per postare nuove news.

Dato che sarò assente, anticipo ad oggi la mia felicità nell’affermare che Simply Kate Winslet compie l’8 Settembre ben 5 anni! Come vola il tempo! Per l’occasione ecco anche un nuovo header celebrativo del sito, che ha conosciuto ogni tanto qualche periodo di stanca (oltre alla mancanza della galleria fotografica, ma spero di aver sopperito riempiendo il sito di tantissimi contenuti originali come le analisi dei personaggi e gli extra)  ma spero sia rimasto e continui ad essere il punto di riferimento per tutti i fan italiani di questa straordinaria attrice. Proprio per questo, è in arrivo nei prossimi mesi una sorpresa ENORME, assieme a tanti nuovi contenuti per il sito. Aspettate e restate con noi….!

24/08 IL TRAILER DI LITTLE CHILDREN
E’ finalmente online il trailer di Little Children. Potete vederlo sul sito ufficiale del film (completo di trama, photo gallery e wallpapers) su http://www.littlechildrenmovie.com.

20/08 GLI EMMY SU E! E JIMMY
Il 27 agosto dalle 18.00 ore italiane E! Entertainment (canale 114 di Sky) trasmetterà il Countdown, il Live Carpet e il Post-show degli EMMY AWARDS 2006, dove Kate Winslet è candidata come miglior guest star per il suo cameo nella serie-tv Extra. La cerimonia sarà invece trasmessa dal canale JIMMY (sempre pacchetto sky base) dalle ore 2.00.

20/08 KATE IN SEXY
E!Entertainment, il canale satellitare dedicato allo spettacolo, sta trasmettendo in questo periodo un programma intitolato SEXY, dove viene stilata una classifica delle celebrità più sexy del mondo. La nostra Kate Winslet appare 21esima tra le star europee. Replica stasera alle 20.00 su E!.

19/08 AGGIORNAMENTI
Aggiornata la sezione Speciale Premiazioni con i nominati ai Bafta, Emmy, Broadcast Film Critics’s e molti altri.

15/08 LITTLE CHILDREN PREVIEWS!
Novità su Little Children (ma ancora niente trailer: sembra manchi poco però, visto che il film uscirà  a fine ottobre e sarà a settembre in anteprima al Toronto Festival): in rete stanno finalmente arrivando delle preview, o vero delle brevi recensioni quando il film non è stato ancora definitavamente completato (imdb lo dà ancora in post-produzione). E le critiche non sono buone, ma ottime.

Innanzitutto troviamo il film anche nella carta stampata, con Entertainment Weekly che pubblica una nuova foto promozionale dal film e un breve articolo:
“Questo dramma romantico, il primo film di Todd Field da quando è uscito il multinominato agli oscar In the bedroom, non è certamente per bambini, nonostante il titolo. Un adattamento dal romanzo del 2004 dello stesso autore di Election, Tom Perrotta, Little Children racconta la storia di un marito e padre a tempo pieno (Patrick Wilson) e di una madre casalinga poco considerata (Kate Winslet) che instaurano una relazione extra-coniugale. Nel frattempo, un pedofilo esce dalla prigione per tornare a vivere con la madre, interpretato da Jackie Earle Haley, che apparirà anche in Tutti gli uomini del re.”

Poi il famoso critico Emanuel Levy (tra i tanti ha scritto anche per Variety, Screen International e il nostro Ciak, ed è l’unico critico in Usa a far parte di tutte e 5 i gruppi che riuniscono i critici come i Broadcast, i Lacfa e il Fipresci) ha pubblicato sul suo sito un bellissimo articolo sul film:

<<In Little Children Todd Field conferma il talento dimostrato nella sua opera prima, In the bedroom, candidato a 5 premi oscar, compreso miglior film. Vi offrirò una critica più completa all’avvicinarsi dell’uscita del film, invitato al Deauville, New York, Toronto e Telluride Film Festival. Per adesso però voglio condividere il mio entusiasmo per uno dei migliori film americani dell’anno.
Basandomi su una breve anteprima, è chiaro che Field ha sviluppato una grande maestria tecnica vista le proporzioni del film.  Per raggiungere questi risultati, certamente lo ha aiutato il fatto che la New Line gli ha accordato un budget più alto e un cast enorme e impressionante come quello del primo film.
Little Children non è perfetto ma, ad inizio agosto,  è sicuramente uno dei film americani più interessanti dell’anno. Offre uno sguardo dark e ironico su una dozzina di personaggi che passano dal tragico al comico. Nelle ambizioni, ricorda i film corali di Robert Altman e Paul Thomas Anderson.
Visto che è ambientato in New England, saranno fatti inevitabili confronti con American Beauty di Sam Mendes (marito di Kate n.d.r.), vincitore nel ’99 del premio oscar come miglior film, e più nello specifico con Happiness di Todd Solondz. Ma uno sguardo più ravvicinato suggerisce un film diverso dai due, con una nuova galleria di personaggi, tra i quali un pedofilo che tenta di integrarsi nella comunità. E’ più ambizioso e complesso di American Beauty, ma anche più problematico, forse proprio per le sue ambizioni.
Co-scritto da Todd Field e tratto da un romanzo di Tom Perrotta (autore anche di Election, che diventò un grande film di Alexander Payne), Little Children si concentra su almeno dodici personaggi diversi profondamente caratterizzati,  le cui vite si intrecciano in modi sorprendenti e anche pericolosi in parchi giochi, piscine, strade e case della loro piccola cittadina.
Come quasi tutti i bei film, il testo è denso e il tono è abbastanza ricco da poter essere interpretato in modi diversi da diversi spettatori. In un primo livello, il film può essere letto come una favola moderna che esplora il paesaggio emotivo e  turbolento sotto la superficie di quello che sembra una zona residenziale convenzionale. Tra matrimonio e figli, desiderio sessuale e infedeltà, vite pubbliche e private. In un altro livello, può essere interpretato come una autopsia di personaggi che stanno intrapendendo viaggi personali e collettivi che sono palesemente emotivi quanto oscuramente ironici.
Il protagonista è Todd (Patrick Wilson) un bel marito e padre casalingo noto alle mamme del quartiere come il “Prom King”. E’ la fantasia erotica di ogni donna del paese, tranne che per sua  moglie Kathy (Jennifer Connelly). Kathy  è quella che porta a casa il pane, documentarista (sta facendo un film sull’11 settembre), ma non è una donna tutta carriera, anche se mette pressione a Todd per riprendere i suoi studi legali.
La protagonista femminile, la figura di contorno a Todd, è la giovane e bella Sarah (Kate Winslet). Un tempo fervente femminista, aspirante lauretata in Lettere (ma non ha mai scritto la tesi) sembra bloccata nel suo matrimonio con Richard.
Sarah è l’unica mamma del quartiere ad avere il coraggio di presentarsi al misterioso Todd. La scintilla scatta subito, e lei gli chiede pure il numero di telefono per impressionare le amiche e vincere la scommessa. Parlando nella piscina del paese e camminando nel parco con i loro figli, Todd e Sarah instaurano una relazione. Todd vede una luce in lei che il marito non vede da anni, e Sarah riempie il vuoto che sua moglie Kathy a creato preoccupandosi sempre di elevare lo status sociale della loro vita.
La diminuzione di attenzioni che Sarah a verso Richard non sembrano preoccuparlo. E’ troppo ossessionato con una spogliarellista di internet, Slutty Kay,  da accorgersene. Richard diventa così innamorato della sua esisibizionista online da lasciarsi trovare da Sarah in una posizione molto compromettente, che imbarazzerebbe qualsiasi uomo, figuriamoci uno sposato.
Le reazioni specifiche all’infedeltà di Todd e Sarah non possono essere spiegate, ma è sufficiente dire che è una relazione molto erotica con nudi (di entrambi) e posizioni scandalose per un film mainstream. Il film fa anche un inventivo parallelo tra l’eroina di Madame Bovary di Flaubert e Sarah.
Quello che lega i personaggi è il ritorno di Ronnie (brillantemente interpretato da Jackie Earle Halley) un molestatore di bambini che torna nel quartiere dopo essere stato in prigione. Sua madre è ancora convinta della sua innocenza, ma non lo è il resto della comunità. Come Ronnie tenta di vivere un’esistenza normale, la comunità è veloce nel volerglielo impedire.
Intrattenitore quanto è intenso, il film regala una prospettiva diversa del quotidiano, una fresca tesi sulle basi di 6 gradi di separazione. Una bella scrittura con un incredibile attenzione ai dettagli, una regia sensibile, una mezzadozzina di set da capolavoro e belle performance invadono Little Children con umore amaro e ironia, pathos e melodramma, su tutta la verità candida ed emotiva.
Non ho dubbi che alla fine dell’anno Kate Winslet, Patrick Wilson e Jack Earle Halley saranno seriamente considerati da numerosi premi dei critici.>>

Infine pare che vi siano state sneak preview per il pubblico, entusiasto del film e delle performance degli attori, sopratutto i tre sopra citati, e Kate Winslet appare praticamente in tutte le predizioni oscar 2006 per una, per adesso sicura, nomination all’oscar come attrice protagonista. Ora non resta che aspettare poster e trailer…

13/08 KATE TRA LE PIù BELLE DEL MONDO
Secondo un sondaggio inglese lanciato su internet e intitolato “dare to be bare” (osa essere nudo) e votato da 1.578 persone, Kate Winslet figura tra le donne dalla bellezza naturale più belle del mondo. Ai votanti è stato chiesto di dare una preferenza sui personaggi famosi che considerassero più belli al naturale, persone che non si conformassero agli stereotipi. Così, la nostra Sofia Loren è stata incoronata come più bella, all’ormai non più tenera età di 71 anni, e George Clooney, brizzolato 45enne, si è piazzato secondo. Per gli inglesi sono loro le celebrità che hanno rifiutato la chirurgia plastica e hanno esaltato la loro naturale bellezza (:-/ mah, sinceramente la Loren non so più cosa abbia di naturale, aggungerei io…) seguiti da Charlotte Church (3°), Catherine Zeta-Jones (4°), Johnny Depp (5°), Kate Winslet (6°), Gwyneth Paltrow (7°), Jack Black (8°), Cameron Diaz (9°) e Gail Porter (10°).

News Kate Winslet agosto 2006
Condividi
Tags:                             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *