Le cose preferite di Kate Winslet: video intervista per Audible

mp3 indir

Kate Winslet in una divertente intervista per Audible:

 

Suono preferito? Le onde del mare. Mi fanno sentire ottimista per qualche motivo. Il secondo suono preferito, in realtà il preferito in assoluto, è il suono dei miei figli che ridono. Per me è sempre glorioso e coinvolgente. Niente mi rende più felice.

Suono che ti piace di meno? Il suono delle sirene, ambulanze o polizia. Mi rendono sempre nervosa e paurosa e dico sempre una pregheria per chi ne ha bisogno quando le sento.

Lavori meglio in silenzio o nel rumore? In silenzio. Non sopporto alcun suono, mi distraggo facilmente. A volte metto anche gli auricolari quando leggo una sceneggiatura o durante la lettura di un testo per aquietare pure il suono…beh il mio suono anche se sembra ridicolo!

La parte migliore dello storytelling? Amo sopratutto creare voci, creare personaggi, lo amo tanto perché aggiunge molto alla narrazione, al ritmo, al colore e alla storia per chi ascolta, specialmente se sono bambini. Possono capire molto del personaggio da come parla, se hanno un accento e quale. Fa una grande differenza nella mente di chi ascolta per immaginare com’è il personaggio. E’ meraviglioso.

La parte peggiore dello storytelling? Non mi piace continuare a narrare una storia ad un bambino se avverto che non gli sta piacendo, se è fastidioso o noioso, allora preferisco fermarmi e cambiare libro.

Chi vorresti narrasse la tua vita? Helen Mirren. E’ un attrice che ammiro da sempre, è potente, umile, bella, interessante,  anche impertinente e cool. Amo la sua voce.

Per chi crei/scrivi? Per me stessa. Lo so che suona strano ma lo faccio per me stessa perché lo adoro.

Di chi è il giudizio sul tuo lavoro per te più importante? Quello dei miei figli. Ho una figlia di 20 anni e due figli di 17 e 7 anni. Sono sempre molto onesti e sempre dalla mia parte, tifano sempre per me. Se sentono che sono nervosa per un’interpretazione o se sono speranzosa che possa piacerli o possa piacere al pubblico, danno sempre la loro opinione in un certo modo.

La tua definizione di successo? Sapere che hai raggiunto la felicità vera seguendo la tua vocazione, qualsiasi essa sia.

Il tuo più grande risultato? La mia famiglia, felice e con i piedi per terra. Tutti stanno bene, sono belle persone, sono gentili, divertenti, compassionevoli, caritatevoli, interessanti e interessati al mondo. Significa più di tutto per me.

Il tuo giorno perfetto? Ad essere davvero onesta, un giorno a letto con qualcuno che mi porta cibo e tazze di té, guadando film e leggendo libri. Non ho mai un’opportunità di passare così la giornata quindi potrebbe essere la mia giornata perfetta.

Guilty pleasure? Non credo di avere un guoilty pleasure ma se mi chiedete la mia cosa preferita da concedermi, direi un buon bicchiere di vino, del delizioso formaggio francese e pane fresco.

Cosa saremmo sorpresi di sapere di te? Non ho dei bei piedi. Forse non è sorprendente da sapere ma sono molto grandi. Ho un 43 ma sono alta solo 1,69 mt, non è giusto che siano così grandi. Inoltre sono una terribile procrastinatrice sul lavoro, non sono pigra, non è che non lo voglio fare perché io amo il mio lavoro, mi piace prepararmi per il mio lavoro, adoro imparare le battute, amo tutto ma in fondo credo di essere consapevole che sono molto brava sotto pressione, quando sono a corto di tempo il mio cervello è più concentrato e sono più efficiente.

Le cose preferite di Kate Winslet: video intervista per Audible
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *